“TEMART – TECNOLOGIE E MATERIALI PER LA MANIFATTURA ARTISTICA, I BENI CULTURALI,
L’ARREDO, IL DECORO ARCHITETTONICO E URBANO E IL DESIGN DEL FUTURO”

AZIENDA: PFACTOR S.R.L.

Intervento realizzato avvalendosi del finanziamento POR –
Obiettivo “Incremento dell’attività di innovazione delle imprese”
Parte FESR fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020

ASSE 1 “Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Innovazione”

AZIONE 1.1.4
Bando per il sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi

IL PROGETTO:
L’idea progettuale mira a realizzare una piattaforma tecnologica per città intelligenti e sostenibili che integra la gestione degli impianti di illuminazione pubblica con una rete IoT (Internet of Things) fatta di componenti modulari ed intercambiabili, da installare sia sugli impianti esistenti, sia nelle reti di nuova costruzione.
Questa piattaforma ICT/IoT dovrebbe essere costituita da una rete di trasmissione wireless e da sensori ambientali, cloud-based ed accessibile con tutti i principali dispositivi elettronici. L’obiettivo a lungo termine è quello di connettere la più ampia gamma di apparecchiature dotate di funzionalità sensoristiche evolute e di tecnologie avanzate, costituendo una piattaforma big data potente ed innovativa, a supporto delle decisioni, per fornire servizi al cittadino e per aumentare la resilienza delle comunità locali.
Il progetto tende a far emergere un nuovo modello organizzativo e produttivo d’impresa, una forma di “industria-artigiana” che sfrutta i driver del design e della creatività per sviluppare nuovi business e servizi a valore aggiunto, grazie alla capacità di realizzare soluzioni di tipo industriale modulabili per rispondere ai diversi fabbisogni in maniera mirata.
La soluzione ipotizzata coniuga interesse pubblico e fabbisogni sociali trasformando la rete dell’illuminazione pubblica da struttura passiva a infrastruttura locale di comunicazione: persone, cose e ambiente che comunicano per migliorare la qualità della vita, dare più sicurezza e offrire opportunità alle nuove generazioni dell’economia digitale.

RUOLO:
L’operatività di Pfactor si è focalizzata sull’attività di ridisegno dell’elettronica interna e di disegno dell’interfaccia software.

L’elettronica interna è stata ridisegnata in modo da tenere conto delle variazioni degli ingombri. La gestione dell’intelligenza a bordo scheda è affidata ad un modulo microcontrollore ESP32 che integra al suo interno funzioni di comunicazione WiFi e Bluetooth, basso consumo energetico e analisi dei dati acquisiti a bordo scheda.
La gestione dei sensori è compito del modulo ESP32-Mesh Kit Sense che integra sensori di temperatura, umidità e prossimità.
Per la misura di umidità e temperatura è stato utilizzato un sensore ultracompatto HTS221 alimentato a 3.3V e interrogato mediante I2C. La figura seguente mostra gli schemi del sensore di temperatura e umidità.

Per la misura di luminosità ambientale è stato utilizzato un sensore ultracompatto BH1750FVI, alimentato a 3.3V e interrogato mediante I2C. La figura seguente mostra gli schemi del sensore di luminosità ambientale.

Per la misura della presenza di persone/oggetti è stato poi integrato un sensore APDS-9960, un sensore di luminosità ambientale con rilevamento avanzato dei gesti, rilevamento di prossimità, rilevamento della luce ambientale digitale (ALS) e rilevamento del colore (RGBC). Incorpora anche un driver LED IR. E’ alimentato a 3,3 V e interrogato mediante I2C. La figura seguente mostra gli schemi del sensore di presenza:

PARTNER:
CONSORZIO M3 NET, COCCO GABRIELE, CONSORZIO CLUSTER MANAGEMENT NETWORK, COOPSERVICES SOCIETÀ COOPERATIVA, DELKA SRL, DFF SRL, ECOR INTERNATIONAL SPA, ENGI SRL, ENGINSOFT SPA, FRANCESCON SRL, KAZAN, METAL FINISH SRL, MORELLO GIANLUCA SRL, OFFICINA DEI MATERIALI DI ANTONIO ALESSANDRO ROSSI & C. SAS, P. FACTOR SRL, PRS SRL, PRISMATECH SRL, RETE DI IMPRESE LUCE IN VENETO, STUDIO 4 SRL, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VENEZIA – IUAV, UNIVERSITÀ VENEZIA – CÀ FOSCARI, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA, VAR CONNECT SRL, VENETIAN HERITAGE CLUSTER SRL.

DURATA:
Data inizio: 7/11/2017 – Data fine: 5/5/2021 (proroga per emergenza pandemica)

Totale spesa prevista: € 55.430,20 – Importo finanziamento: € 29.321,08

COORDINAMENTO:
Consorzio M3Net